DOMENICA 14 GENNAIO 2014

 

 

Prima uscita dell'anno.

Innauguriamo la stagione 2018 con una pedalata semplice da Milano partono un gruppo composto da 7  atleti che vanno a rifugiarsi al Bosco, giusto per scaldarsi un pò visto la giornta fredda.


DOMENICA 21 GENNAIO 2018

 

Prima Cicloscalata dell'anno.

 Giornata di sole per la prima ciclo scalata 2018 dell’ Eurobici.

  Si parte da Milano in 8: Bressan, Cazzini, Di Nardi, Fattori, Ferrara, Franzosi, Pioli e Tolve a cui si aggiunge Acunzo alla villa Reale di Monza.

 Si procede poi per Monticello Brianza dove Fattori e Ferrara si “scaldano” staccando tutti con il 53 sin dalle prime rampe.

  Ricompattati in cima a Monticello, Franzosi si pone a capo del gruppetto con andatura blanda per giungere all’ attacco di Sirtori in fila indiana.

  All’ inizio della salita di Sirtori esplode la bagarre: Franzosi in testa attacca, ma ben presto viene passato a velocità doppia da Fattori e Ferrara che appaiati se ne vanno insieme fino a Viganò.

  Qui Fattori in progressione distanzia Ferrara che resta secondo, segue Franzosi terzo.

 I passaggi si susseguono con Di Nardi quarto e Cazzini ed Acunzo che si contendono la quinta posizione.

  Bressan e Tolve salgono di regolarità rispettivamente settimo ed ottavo.

  Pioli ha dato forfait dopo Monticello preferendo tornare con una passeggiata defaticante.

  Le ultime rampe di Sirtori non cambiano nella sostanza le cose: in vetta giunge primo Fattori in 6’ 20”, secondo Ferrara in 6’ 40”, terzo Franzosi in 7’ 20”, quarto Di Nardi, quinto Acunzo, sesto Cazzini, settimo Bressan e ottavo Tolve.

  Complimenti a tutti per l’ impegno, Sirtori a fine Gennaio è sempre un bello scoglio da superare; al termine della ciclo scalata i più in forma procedono per Colle Brianza con la variante “Culogna” un muro al 16% per non farsi mancare nulla….

 


DOMENICA 28 GENNAIO 2018

 

Finalmente iniziano le vere sane competizioni ecco la prima la consueta Randonnèe della MERLA ora rinominata Randonnèe D'inverno un nome una garanzia.

Ritrovo alle ore 7:30 a Nerviamo con partenza ore 9:00, anche quest'anno partono circa 600 atleti di cui 10 dell'EUROBICI.

Bel gruppo composto da: Zanetti, Santa Maria, Sperduto, Franzosi (che proprio su questo percorso l'anno scorso ha subito un infortunio che lo ha tenuto lontano dalle competizioni per molto tempo, ma dal suo rientro non è più sceso dalla bicicletta e è sempre più invasato) Senna, Tolve, Lassini, Grande, Acunzo e Di Nardi.

 

Tutto si svolge in maniera regolare nessun incidente, alcuni dei nostri atleti percorrono il percorso lungo 100 KM mentre altri decidono di effettuare il corto di 70 KM che per inizio anno è più che sufficente. Da segnalare che sul percorso il nostro uomo entrattenitore con il suo passo da cicloturista, Sperduto, effettua il reclutamento di nuovo atleta Alessandro Maresca. Perquanto riguarda l'organizzazione impeccabile la Società SAV95 Nerviano anche stavolta si aggiudica i complimenti per l'organizzazione dell'evento frecciatura impeccabile, ristori e crontrolli ok, e soprattutto finale con polenta e bruscìtt.


DOMENICA 11 FEBBRAIO 2018

 

Giornata in cui i nostri atleti si dividono per affrontare chi l'uscita classica in Brianza chi partecita alla Randonnèe di San Valentino.

Per gli atleti in Brianza partiti dalla Villa reale di Monza subito duello Eurobici contro coppia di ragazzi coreani, prontamente castigati sui falsi piani della statale dalle nostre punte di diamante Ferrara Eugenio e Fattori Claudio che poi si sono sfidati su Monticelli e Sirtori. Avonzo Gennaro ed il sottoscritto (Franzosi Roberto) incapaci di reggere il ritmo in salita dei due ragazzi salviamo del nostro passo. Colle Brianza fatto tutti e quattro assieme allegro subito dopo; Eugenio e Claudio affrontano il Lissolo Mentre Fanzosi e Acunzo scalano solo Sirtori per poi ricongiungersi. Ritorno da Carate Brianza a Muggio' con punte a 45 orari grazie alla generosità di Eugenio poi colto da crampi. Fine delle ostilità al semaforo di Fulvio Testi. A casa dopo 100 km in 3 ore 40 circa di pedalata. Uomo del giorno....Gennaro. Non molla mai se non quando gli esplodono le gambe e quando deve farlo continua con il suo ritmo cercando comunque di dare il massimo. 

Mentre gli atleti Tolve, Sperduto e Lassini si cimentano alla randonnèe di San Valentino partita da Parabiago su un percorso di 100 km. condislivello 325 mt.  organoizzata dalla 1001 Miglia lungo le piste ciclabili del ticino e ritorno, il tutto si svolge abbastanza regolarmente. Sin dalla partenza il gruppo viene guidato da Lassini che sfreccia a 40 all'ora davanti a Tolve e al suo amico Giuseppe Russo i quali dopo circa 9 km. si arrendono al suo ritmo forsennato che lo porta a chiudere nelle prime posizioni alle ore 12:00 primo dei 3 nostri atleti, dopo circa 40 minuti arriva Tolve che purtoppo altre a soffrire i primi km. a tutta si è dovuto arrestare per portare soccorso ad un atleta caduto della società Nervianese che si trovava in gruppo con lui, dopo 15 minuti arriva l'ultimo atleta dell'Eurobici Fulvio Sperduto. Il tutto si è svolto su un percorso molto pianeggiante visto il dislivello di 325 mt. purtroppo non segnato benissimo ma che ci ha fatto conoscere nuove persone tra cui Marcello che si aggregherà sicuramente alle nostre uscite anche se già iscritto ad una società di Monopoli, inoltre abbiamo portato in giro il marchio EUROBICI per farci sempre più vedere e conoscere per divulgare il nostro sprito. L'unica nota dolente da segnalare è dovuta alla tracciatura del percorso in quanto la società organizzatrice nel frecciare i percorso fuori dalle piste ciclabili inserendo le frecce direttamente sui cartelli stradali le rendeva poco visibili, per il resto finale degno che scalda con polenta,
bruscìtte brodo caldo.


19 FEBBRAIO 2018

 

Bella giornata quella della seconda cicloscalata Eurobici 2018. Partenza da Milano in 7 Eurobici + Marcello tesserato per altra società,  ma unitosi a noi in quanto la sua è in Puglia.

Partenza a ritmo tranquillo e regolare, mancando Eugenio detto Vassily Kirienka per le sue sparate fin dal primo km. Transitati su Monticello sgranati, ma subito ricompattati abbiamo attaccato il Colle Brianza da Castello come da programma.

Subito Fattori a fare il ritmo con Franzosi secondo e Cazzini , Acunzo, Bressan e Grande a seguire. Pioli, dopo essersi difeso onorevolmente  fino all'attacco del Colle, decide di rinunciare e tornare.

Arrivo sul Colle con la seguente classifica:

1.Fattori in 10'

2. Franzosi in 13' 

3.Acunzo in 18'

4.Cazzini

5. Bressan  

6.Grande.

tra Franzosi e Acunzo giunge Marcello.

A questo punto il gruppo si divide. Acunzo Fattori e Franzosi proseguono per Oggiono per proseguire per Ello, Villa Vergano e Lissolo poi Sirtori. Gli altri tornano con il loro passo da Sirtori.

Fatte le dure rampe di Villa Vergano Franzosi e Fattori scalano il Lissolo in 10' 10".

Acunzo fa Sirtori e poi ci ricompattiamo a Monticello, sparata, come sempre, da Carate Brianza a Milano.

Arrivo a casa alle 13.40 per 120 km.

Complimenti a tutti i partecipanti.


DOMENICA  25 FEBBRAIO 2018


Mattinata invernale ma che dico invernale sembrava di essere in Alaska comunque sono presenti 3 atleti (3 matti) Tolve Enrico, Franzosi Roberto e  Ferrari Gino.
Ritrovati regolarmente alle 8:30 al ponte di Via Mac Mahon per raggiungere alle ore 8:40 il 2° ritrovo di Via Lario angolo Vaile Marche (pizzeria CALAFURIA) partone regolari sino alla villa Reale di Monza dove arrivano alle ore 9:15/9:20, non vedendo nessun'altro 2 su 3  rinsaviscono e decidono di arrivare solo a Biassono bere il caffè riscaldarsi e tornare (circa 30 km) così che ore 10:20 sono già a casa. Mentre il più folle (Franzosi) ha fatto il suo solito giro Monticelli - Sirtori - Colle Brianza - Lissolo in un paesaggio leggermente innevato ma con strade asciutte e senza acqua né neve. Solo forte vento gelato a tratti. La discesa da Sirtori era da Siberia.....incontrati pochi ciclisti e anche poco traffico di macchine. Da Carate a Milano leggero nevischio, ma nessun problema. Solo freddo a tornare. Arrivato a casa 12.35...comunque sudato fradicio.


DOMENICA 25 MARZO 2018

 

Uscita sociale ricca di partecipanti questa mattina. Tra chi si trova al ponte e chi da Calafuria siamo in 9: Fausto, Franzosi, Santamaria, Vittorio,  Claudio, Salvatore, Eugenio, Marcello e Alessandro, alla prima uscita in Brianza. Si aggiunge Gennaro alla Villa reale. Decidiamo per un giro classico Cremella, Sirtori, Colle Brianza e Lissolo. Perdiamo purtroppo Alessandro dopo Carate, ma riuscirà lo stesso a fare Monticello e Sirtori. Come prima uscita della vita in Brianza non c'è male. Verso Cremella si sfidano a suon di scatti Eugenio e Claudio, gli altri restano cautamente a guardare. Giungiamo sulla statale dove ci accorgiamo di aver perso Santamaria, lo ritroveremo poi sul Colle Brianza. Affrontiamo la Sirtori a ranghi compatti ed in cima rimaniamo in 5: Claudio, Eugenio, Gennaro, Marcello e Franzosi. Decidiamo per il Colle con variante....Cologna, una rampa  al 20% di punta massima che lascia il segno nelle gambe. Primo Claudio sul Colle come da copione: seguono Franzosi Eugenio,  che paga qualche chilo di troppo, Marcello, bravissimo e Gennaro, affaticato dalla lezione di fit boxing in palestra  (!). Caffè, come di rito, Lissolo per digerire e picchiata verso Milano, non propriamente a passo turistico, dove arriviamo alle 13.00 circa. Uomo del giorno : Marcello. Resiste ad un giro per nulla facile e non molla fino alla fine, considerando che ieri ha anche fatto una Randonee. Complimenti comunque a tutti.


Domenica 8 APRILE 2018

 

Finalmete arriva il grande giorno della Varese Van Vlaanderen (il Fiandre Varesino) .

Questo evento vedra ben 6 atleti dell' Eurobici partecipare e tenere alto il nome della società: Gennaro Acunzo, Claudio Fattori, Federico Lassini, Rocco Zanetti, Marcello Cipulli e Roberto Franzosi. Partenza alle 9.20 a causa del gran numero di partecipanti : si parla di un migliaio. Pronti via! A scandire il passo sono Federico e Claudio, il nostro Peter Sagan per forza e generosità. Si capisce sin da subito che i due ragazzi puntano ad un buon tempo. Restiamo tutti e sei assieme fino a quando non cominciano ad arrivare i primi muri aspri. Ne facciamo alcuni su pavé e ciotolato e dopo circa un' ora davanti restano in 4: Federico, Rocco Claudio e Franzosi. Marcello, che poi sapremo aver avuto guai meccanici e Gennaro avevano comunque in mente di fare il percorso corto. I muri si susseguono e dopo breve tempo si ha una nuova selezione. Federico e Rocco davanti. Claudio poco più indietro e Franzosi ad arrancare per cercare di non perdere troppo terreno dai 3 ragazzi. Al primo controllo Claudio e Franzosi si ricongiungono e da lì andranno sempre insieme fino all' arrivo. Federico,  nonostante abbia recentemente fatto poco allenamento, è solo davanti e chiuderà alle 14.07, quindi ben sotto le 5 ore per fare 132 km con 29 salite brevi ma davvero dure in alcuni casi. Bravissimo e sicuramente man of the day. Complimenti anche a Rocco che giunge ad una decina di minuti da Federico. Claudio e Franzosi fanno di tutto per cercare di limitare il ritardo con trenate di Claudio dell' ultima ora che staccano tutti i vari partecipanti che tentano di accodarsi ai due.  Chiuderanno con 5ore 12' di corsa. Gara dura e fatta sempre forte; non sono mancate cadute sui muri in pavé  ( anche a Claudio è  successo ) e partecipanti che salivano a piedi. Gara affascinante, ma da non fare senza un buon allenamento in salita, potrebbe lasciare brutti ricordi. Complimenti comunque a tutti e sei i nostri "fiamminghi" dell' Eurobici.

Ma la domenica vede altre maglie EUROBICI sulle strade della brianza per una pedalata di 75 km.

Questi si ritrovano, come al solito alle 8 al ponte di Mac Mahon: Cazzini, Pioli, Bressan, Grande, Sperduto i quali alle 8:10 raggiungono il secondo ritrovo presso La pizzeria Calafuria di viale Marche incontrano Maresca (alla 2° uscita) e Tolve che per aver compagnia ingaggia 3 suoi amici (2 tesserati Cus ProPatria Triathlon).

I 10 raggiunta la Villa Reale di Monza decidono di affrontare la Rancate scendere per Canonica da Triuggio e affrontare la Gerna fino a Casatebovo, dove raggiunto Rogoredo di Casatenovo effettuano la sosta caffè per poi proseguire per villasanta e tornare a casa dove arrivano alle ore 12.

 

 

 

Visto che qualcuno il sabato sera fa tardi e si sente il più forte di tutti ha visto bene di dormire fino a tardi e sfogarsi sulle rampe del Ghisallo, tutto forse per non sentirsi rimproverato dal preparatore atletico.

 

In totale questa domenica sulle strade della Lombardia si vedeno addirittura 14 atleti EUROBICI un evento che rende orgoglioso il proprio presidente.


              Domenica 22 APRILE 2018

 

Nel giorno della Liegi Bastogne Liegi e del primo anniversario della scomparsa di Michele Scarponi, si tiene la quarta cicloscalata Eurobici dell' anno.

Quale miglior luogo per celebrare questi due eventi se non la salita di Giovenzana, dal versante "vero e cattivo" quello di Cagliano, da cui ciclisti che salgono in bici da corsa se ne vedono pochi. L' Eurobici si presenta con ben 12 rappresentanti alla partenza dalla Villa Reale: Gennaro, Vittorio, Fausto, Marcello, Claudio, Eugenio, Gino, Roberto Franzosi, Antonio, Salvatore, Alessandro e Fulvio. Il giro prevede Monticello e Sirtori prima del ritrovo ai piedi della salita di Giovenzana. Purtroppo siamo rimasti in dieci: Gino e Fulvio  hanno perso contatto prima di Monticello.

Via! Si parte con Franzosi e Eugenio a tirare il gruppo, ma ben presto è Claudio a piazzare uno dei suoi scatti che non danno scampo al resto dei partecipanti. Le prime rampe sono impegnative ma non micidiali come le ultime che vanno in alcuni punti oltre il 20%. Tutti i dieci Eurobici arriveranno in cima con le seguenti posizioni e tempi. 1.Claudio in 12'45" 2.Eugenio in 14'30" 3.Roberto Franzosi in 15'15" 4.Marcello in 18'07" 5.Salvatore in 19'30" 6.Gennaro in 20'40" 7. Fausto in 22'00" 8.Alessandro in 24'30" 9.Antonio in 25'45" 10.Vittorio in 26'00". Refrigerio alla fontana di Giovenzana e foto di rito prima di buttarci in discesa e dividerci. Claudio, Eugenio, Roberto Franzosi, Gennaro e Marcello  affronteranno il Lissolo mentre Antonio, Salvatore, Alessandro, Vittorio e Fausto  torneranno a Milano senza affrontare altre salite. Dopo il Lissolo i cinque viaggiano verso Milano oltre i 40 orari quando purtroppo Eugenio, nel tentativo di aiutare Marcello, prende una buca e cade. Fortunatamente nulla di grave: solo qualche sbucciatura e maglia e calzoncini rotti. La sua bicicletta è in ordine e quindi Eugenio, generoso come sempre, continua a tirare come se nulla fosse successo. Arriviamo a Milano intorno alle 13, al termine di una bellissima giornata per: tempo, percorso, salite e partecipazione. Man of the day: sicuramente Claudio per l' ottimo tempo di scalata della Giovenzana, ma anche Eugenio per la sua determinazione anche dopo la caduta. Complimenti comunque a tutti. La salita di oggi non è roba per tutti. Speriamo di avere così tanti partecipanti anche in occasione delle prossime cicloscalate.

Saluti da tutti al Presidente Enrico in particolare, oggi assente giustificato per il compleanno del piccolo Riccardo Auguri e...alla prossima!


Cronaca Randoneè “Tra Riso e Vino Eurobici” – 6 maggio 2018.

 

 

 

Eccoci finalmente al grande giorno della Randonèe Eurobici, giunta alla quinta edizione.

 

Alla partenza si presentano ben 11 atleti Eurobici: Enrico ( the President ), Gennaro, Dario, Fulvio, Alessandro, Marcello, Rocco, Eugenio, Claudio, Salvatore e Roberto Franzosi.

 

Chi non pedala è impegnato nelle attività di iscrizione e di supporto alla corsa; oggi ci siamo davvero tutti.

 

La partenza del gruppo Eurobici è al termine dell’ avvio dei circa 120 iscritti totali; prendiamo il via alle 8,20 del mattino dal centro sportivo di via Ciclamini a Milano.

 

Tempo di uscire dalla città ed il gruppo Eurobici si organizza in un treno degno della migliore BMC specializzata nella cronosquadre, si tira a turno per tenere alta la media e recuperare chi è partito prima, e cosi dopo circa 10 km. all'altezza di Lachiarella riprende il primo gruppo .

 

Il percorso ci porta verso le colline dell’ oltre Po dove la salita comincia a fare selezione.

 

Davanti troviamo Eugenio, Rocco, Claudio e Roberto Franzosi, poco più indietro Dario, Gennaro, Salvatore e Marcello, leggermente attardati Alessandro, Fulvio ed Enrico ( the President ).

 

I primi arrivano al controllo di Castana con un’ ottima media, vicina ai 33 Km/h di media.

 

Ora però è il momento di rifocillarsi con l’ ottimo e abbondante ristoro messo a disposizione dalla nostra organizzazione e dalla cantina Colombi che ci ospita.

 

Dopo circa 40’ riparte un gruppetto compatto con quasi tutti gli atleti Eurobici, ma le salite sono subito in agguato, dopo mezz’ ora troviamo davanti Rocco, Claudio e Roberto Franzosi.

 

Il caldo comincia a farsi sentire, e conclusa la discesa ci aspettano circa 60 Km prima di arrivare a Vigevano, altra tappa di controllo e ristoro.

 

In questo tratto Rocco purtroppo perde contatto: come nella miglior tradizione lo scalatore puro soffre i lunghi tratti pianeggianti…

 

Claudio e Roberto transitano a Vigevano alle 14,55; tempo di bere e ripartono alla volta di Milano dove arriveranno alle 16,12 in un tempo di pedalata pura di 7h 05’ per coprire i 210 Km di questa bellissima Randoneè.

 

Dopo una mezz’ ora è la volta di Eugenio e Salvatore, poi di Marcello, Gennaro e Dario, bravissimi a concludere in poco più di 8 ore di pedalato.

 

Sarà poi la volta di Enrico (the President), Fulvio ed Alessandro, attardati da forature e incidenti occorsi ad altri partecipanti che hanno soccorso.

 

Complimenti a tutti e tre per l’ altruismo e la volontà di arrivare a tutti costi. 

Un plauso speciale va ad Alessandro, che per la prima volta in vita sua ha affrontato un over 200 Km.

Oggi il Man of the Day è lui….

 


Domenica 14 Maggio Velorando (LAINATE)

 

Una domenica dove 6 atleti (Lassini, Ferrarra, Grande, Cipulli, Maresca e Tolve) si presentano alla partenza della Velorando organizzata dall'AMATORI VELO LAINATE, percorso che prevede le salite della Brianza in ordine: Briosco, Ello, colle Brianza, Giovenzana, Sirtori, Monticello per un totale di 130 km.

Sin da subito si parte in un treno con cambi regolari il tutto fino alla prima breve salita di Briosco che spezza il gruppetto in 2 tronconi , infatti Lassini , Cipulli e Ferrara fanno la differenza sugli altri e passeranno per primi al ristoro posto dopo la salita di Ello ma con solo 5 minuti di ritardo arriva il secondo gruppo con il seguente ordine Tolve, Maresca Grande. Giunti a questo punto dobbiamo registrare a nostro malinquore il ritiro di Federico. Anche sulla Giovenzana si nota la differenza e passano sempre nello stesso ordine. Da qui la lunga discesa fino al'alpino che raffredda le gambe e appena la strada rincomincia a salire per la Sirtori miete nuovamente le sue vittime infatti Maresca un poco appesantito dalla stanchezza e dal dolore rallenta il suo passo, i 2 suoi compagni a questo punto decidono di fare una breve sosta per il caffè per riposarsi e poi affrontare l'ultimo tratto che dopo la piccola risalita a Monticello si trasforma in discesa e pianura fino a Lainate.

I 3 raggiungono l'arrivo con un ritardo di 20 Minuti sui 2 fuggitivi Cipulli e Ferrara.  


Domenica 20 maggio 

 

Uscita a ranghi ridotti per la 5° cicloscalata Eurobici. Da Milano partono Fausto, Gino e Roberto Franzosi.

Alla Villa reale si aggiungono Gennaro e Alessandro.

Passaggio a Monticello come di rito e grande performance di Gino che precede Fausto e Alessandro in cima. Qui il gruppo si divide, la scalata a Ello e Villa Vergano verrà affrontata solo da Gennaro, Alessandro e Roberto.

Per Alessandro è la prima esperienza su questa salita breve ma aspra sul finale.

I tre arrivano in cima nel seguente ordine: Roberto, Gennaro, Alessandro. Si procede poi verso il Lissolo dove Alessandro per nulla intimorito, anche qui alla sua prima esperienza, sale bene del suo passo. Ritorno a Milano come di consueto oltre i 40 orari. Bella giornata, giro non lungo, ma divertente, peccato per la partecipazione un po' scarsa. Speriamo di essere più numerosi domenica 24 giugno: La salita da affrontare è il mitico Ghisallo da Bellagio.